Frame Foto Festival | PPP, PLACE PLANNER PROJECT Sara Munari
FRAME Foto festival, fotografia, workshop, mostre fotografiche, parma, salsomaggiore terme, laboratorio creativo, bambini, maratona fotografica, self community
2289
single,single-portfolio_page,postid-2289,ajax_fade,page_not_loaded,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

PPP, PLACE PLANNER PROJECT
Sara Munari

.

Camminando nelle diverse città e nei paesi in Israele e Palestina, potete entrare in universi completamente diversi tra loro a distanza di pochi passi. In nessun altro posto al mondo ho visto una popolazione tanto variegata e messaggera delle proprie tradizioni, nell’arco di così poco spazio. Ognuno di questi microcosmi culturali costituisce un’esperienza di vita completamente diversa. Proprio sulla definizione dello spazio si è concentrata la mia ricerca fotografica. Non sono in grado e non sono voluta entrare nel merito politico e religioso. La mia è solo una considerazione sugli spazi vitali di ogni singola persona. Lo spazio vitale è lo spazio solitamente simbolico, entro il quale la persona vive la sua vita, sceglie come comportarsi e quali scelte fare. Tutto ciò che riguarda la sua identità si rivolge all’interno di questo spazio. Lo spazio vitale è il confine da non oltrepassare per evitare di invadere la libertà altrui. Durante il mio viaggio ho fortemente percepito l’intrecciarsi di questi spazi, nonostante le linee immaginarie e fisiche che effettivamente  dividono la superficie di questo territorio. Sulle fotografie non ci sono didascalie, è voluto ed è legato al fatto che la mia percezione degli spazi vitali, fosse uguale su tutto il territorio. Anno esecuzione 2013

BIOGRAFIA

SARA MUNARI nasce a Milano nel 72. Vive e lavora a Lecco. Studia fotografia all’Isfav di Padova dove si diploma come fotografa professionista. Apre, nel 2001, LA STAZIONE FOTOGRAFICA, Studio e galleria per esposizioni fotografiche e corsi, nel quale svolge la sua attività di fotografa.

Docente di Storia della fotografia e di Comunicazione Visiva presso ISTITUTO ITALIANO DI FOTOGRAFIA di Milano.

Dal 2005 al 2008 è direttore artistico di LECCOIMMAGIFESTIVAL per il quale organizza mostre di grandi autori della fotografia Italiana e giovani autori di tutta Europa. Organizza workshop con autori di rilievo nel panorama nazionale.

Espone in Italia ed Europa presso gallerie e musei d’arte contemporanea.

Fa da giurata e lettrice portfolio in Premi e Festival Nazionali. Ottiene premi e riconoscimenti a livello nazionale.

LIBRI

Nel 2009 esce il suo primo libro “Oceano India”, nel 2011 il secondo, “Non solo badanti”. Nel 2013 in formato digitale esce “Ditreni, di sassi e di vento” con EMUSE. Nel 2014 presenta: Il portfolio fotografico: istruzioni imperfette per l’uso. Libro realizzato in base alla mia esperienza professionale, che spiega cosa è un portfolio fotografico, quali sono le destinazioni, come si trovano e sviluppano idee. Un aiuto concreto per chi è alla ricerca di un piccolo spazio nel mondo della fotografia. editore EMUSE A settembre 2015 presenta”Il fotografo equilibrista, acrobazie per comunicare con le immagini”

PREMI

Partecipa nel 2008 al Premio San Fedele. Vince nel 2010 il Premio Roberto del Carlo, Luccadigitalphotofest. Nel 2013 il progetto “I delfini dormono con gli occhi aperti” è stato selezionato come Miglior portfolio al Festival di Fotografia Europea 2013 a Reggioemilia. Il lavoro “I delfini dormono con gli occhi aperti”, entra nella shortlist della Magnum Fundation per fotografi emergenti : http://www.burnmagazine.org/ Nel 2013 vince nuovamente il premio Roberto del Carlo, premio internazionale, indetto da Photolux. Partecipa con PPP, nel 2014, al Festival internazionale di Fotografia Boutographie. Nel 2014 vince il secondo premio sezione “Season” al Moscow International Photo Award (MIFA) con il lavoro “I Pesci possono volare” Vince nel 2015 il premio nazionale “Citta di Follonica” con “Sonia” NON ha più voglia di partecipare a Premi, per ora SI DIVERTE CON LA FOTOGRAFIA, LA AMA E LA RISPETTA

 

Category

Mostre 2015