Frame Foto Festival | SPETTRI VISIONE Antonio Manta
FRAME Foto festival, fotografia, workshop, mostre fotografiche, parma, salsomaggiore terme, laboratorio creativo, bambini, maratona fotografica, self community
1644
single,single-portfolio_page,postid-1644,ajax_fade,page_not_loaded,,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

SPETTRI VISIONE
Antonio Manta

SPETTRI VISIONE
Antonio Manta

SPETTRI DI VISIONE

Antonio Manta

“Spettri di visione” nasce da quella che comunemente potremmo chiamare una sorta di previsualizzazione delle immagini che la nostra immaginazione ci permette di concretizzare nella mente prima che accadano nella realtà, quando un miscuglio di improvvisazione, creazione e intuizione prende forma. L’altro elemento decisivo che entra in gioco è la necessità di esprimersi attraverso il gioco, attraverso cioè la pura voglia di sperimentare. Protagonisti di fronte all’obbiettivo, sono stati editor, photoeditor, giornalisti e fotografi di fama internazionale, che con curiosità e coraggio si sono messi in gioco. In questa visione l’utilizzo suggestivo del velo sembra ricordarci il confine e la separazione che esiste tra noi e gli altri, così come, tra noi e gli aspetti più nascosti della nostra identità, una ricerca nel campo di ciò che per noi stessi è conoscibile e al tempo stesso inaccessibile. L’uso molto deciso dei giochi di luci e ombre ne permettono il racconto, dando forma a una serie di figure spettrali che sembrano parlare al nostro inconscio, suggerendo alcune possibili visioni del sentire umano. Visioni fatte non a caso di luce e buio, giorno e notte, paure e slanci, incubi e sogni, bianco e nero. Visioni che ben definiscono il punto di vista del suo autore sulla realtà.

ANTONIO MANTA – Biografia

Antonio Manta (Empoli, 1966) si divide fra le attività professionali di fotografo e di stampatore. In qualità di fotoreporter si è più volte espresso lavorando in Romania, Marocco, Tunisia, Togo, Uganda, Laos, Israele, Cambogia, Vietnam e Armenia. Sue mostre personali sono state presentate in importanti gallerie, musei e spazi espositivi come il Senato della Repubblica, il Centro Italiano della Fotografia d’Autore di Bibbiena, il MART di Rovereto. Numerose le pubblicazioni realizzate dal 2004 ad oggi con volumi collettivi che si caratterizzano per l’attenta cura con cui sono stati realizzati. Sue fotografie sono conservate presso Len-Levine di New York e in collezioni private italiane e francesi a Lione e Parigi. Nella sua attività di promozione della fotografia, si segnala per i numerosi corsi e workshop sull’uso della post produzione della stampa fine art e come organizzatore e curatore,del Fabriano Photo Festival (2010). E’ docente di Teoria del colore e tecnica di stampa digitale nel Biennio in Fotografia dei Beni Culturali (Urbino). Molte le collaborazioni con importanti marchi quali Canson, Epson, Hasselblad, Profoto ed Eizo. Come stampatore ha ottenuto importanti riconoscimenti nazionali e internazionali.

Category

2013